Rassegna Stampa

Giovedì 16 dicembre, nell’aula magna del Palazzo Centrale dell’Università di Catania, si è tenuto il primo -di una serie di cinque- “Research Breakfast”, organizzato dal Centro per l’aggiornamento delle professioni e per l’innovazione e il trasferimento tecnologico (Capitt), nell’ambito del progetto di cooperazione transazionale “R&D in Industry: University support for Research and development in Industry”, al quale l’Ateneo catanese partecipa con l’Università di Maribor (Slovenia), l’Istituto per le piccole e medie imprese di Valencia (Spagna), l’Istituto agrario del Mediterraneo (Grecia), e le Università di Avignon e Vauclouse (Francia). Come hanno sottolineato nelle loro relazioni il presidente del Capitt, Giuseppe Speciale e il direttore del centro di servizi dell’Ateneo catanese, Gesualdo Missale, nell’attuale panorama socioeconomico diventa sempre più importante favorire l’incontro tra il mondo della ricerca accademica e l’universo delle piccole e medie imprese, attive sul territorio. Proprio questo è l’obiettivo dei cinque Paesi dell’area del Mediterraneo: promuovere il trasferimento tecnologico e il dialogo tra ricerca e Pmi, al fine di indirizzare la ricerca a fini industriali, per dare una spinta concreta alla realizzazione di progetti di ricerca applicata all’industria. I rappresentanti di numerose Pmi attive nel tessuto economico catanese, hanno mostrato vivo interesse per le innovazioni tecnologiche in via di sperimentazione nei vari laboratori universitari e per i risultati delle ricerche di potenziale utilizzazione commerciale. Università e Pmi collaborano dunque, per promuovere il trasferimento tecnologico e mantenere un costante ed efficace legame, tra ricerca universitaria e Pmi, suggerendo così alcuni percorsi di ricerca più facilmente spendibili sul mercato, nel tentativo di contribuire concretamente alla crescita economica del proprio territorio di riferimento.

Nell’ambito del progetto di cooperazione il Capitt,  si farà carico di promuovere l’organizzazione degli altri quattro “Research Breakfast”, di due concorsi annuali “The best Researcher Award” per la premiazione della migliore idea/risultato di ricerca da parte delle Pmi e, infine, di due “Meeting annuali della tecnologia” nei quali verranno presentati a tutte le imprese che vi parteciperanno, i risultati della ricerca considerati innovativi e le nuove tecnologie di ateneo nel tentativo di dare una spinta concreta a nuove opportunità di business.

 

Pagine

D L M M G V S
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30