StartUp Academy 2015 il lato S di fare impresa

  • Pubblicato il : Dom, 01/02/2015 - 12:18
Versione stampabilePDF version

Grande successo di pubblico per la presentazione dell’edizione  2015 di Start Up Academy il 29 gennaio, nell'aula magna della Scuola Superiore di Catania. Il Presidente del Capitt professore Rosario Faraci ha illustrato il vasto programma di iniziative che il Capitt ha messo in atto per promuovere, diffondere e sviluppare la cultura del fare impresa fra i giovani. "Lo Student Entrepreneurship Program - ha spiegato il professore Faraci - annovera al proprio interno Start Up AcademyStart Cup Catania e Start Cup Sicilia, quest'ultima in collaborazione con gli altri Atenei siciliani. Obiettivo dei Contest come Start Up Academy è dare visibilità ai progetti imprenditoriali degli studenti. Le attività formative a sostegno, invece, intendono offrire ai giovani gli strumenti di analisi e di fattibilità delle idee imprenditoriali. Il prossimo passo sarà nella direzione di assicurare un luogo di incubazione universitario a start up, spin off e nuove iniziative di student entrepreneurship”. Con queste parole il professore Faraci ha sintetizzato, di fronte ad un pubblico di studenti, docenti, imprenditori, professionisti e rappresentanti delle istituzioni, il contest d'Ateneo “StartUp Academy 2015. Student Entrepreneurship Program”. La competizione per imparare a fare impresa che, nata nell'ex facoltà di Economia di Catania, da un'idea del professore Faraci, lo scorso anno è stata lanciata come "gioco" d'Ateneo dal Capitt, in collaborazione con la Scuola Superiore di Catania e con il Centro Orientamento e Formazione dell'Ateneo etneo, riscuotendo un grande successo in termini di domande di partecipazione alla competizione. Dopo gli indirizzi di saluto del Presidente della SSC, Francesco Priolo, il professore Faraci si è soffermato su quello che, con la consueta inventiva e creatività, ha chiamato il "lato S" del fare impresa ovvero sacrificestrugglesweat: "per rendere un'idea vincente è necessario avere gli strumenti teorici ed operativi per competere sul mercato, ed è proprio questo  l'obiettivo al quale mira StartUp Academy 2015". Il Presidente del Capitt ha poi analizzato la Call for Ideas del programma di creazione d'impresa che prevede una fase formativa, articolata in un ciclo di nove seminari, tenuti da esperti provenienti dal locale mondo universitario, imprenditoriale, finanziario e/o delle professioni, e un contest finale. 

Il professore Faraci ha proseguito la sua presentazione multimediale, spiegando che una commissione giudicatrice iniziale, selezionerà, in base a criteri di qualità e coerenza, innovatività e originalità, attrattività del mercato di riferimento, fattibilità dell'idea e interesse dell'idea per le imprese, fino a 20 idee imprenditoriali,  proposte da team d’impresa. Possono candidarsi team (da un minimo di 3 fino ad un massimo di 5 componenti), formati a maggioranza da studenti, residenti nella regione Sicilia dal 1°gennaio 2015, che, per l’a.a. 2014-2015, siano iscritti ad un corso di laurea, corso di laurea magistrale, corso di laurea magistrale a ciclo unico, corso di laurea specialistica a ciclo unico, ovvero alla Scuola Superiore di Catania, o anche ad un corso di dottorato di ricerca, ad un corso di perfezionamento, ad una scuola di specializzazione o ad un master dell’Università degli Studi di Catania". I team impareranno come risolvere un problema, creare un'opportunità e/o soddisfare un bisogno, attraverso lo studio di tematiche specifiche: Business Idea e Business Project; Team Building e Entrepreneurial Capabilities; Swot Analysis; Business Model (a): Designing the 9 blocks. Business Model (b): Patterns and Processes; Revenue Model e valutazioni di ordine finanziario; Strumenti di natura giuridica per le start up; Strumenti di natura finanziaria per le start up; Strumenti di natura territoriale per le start up. 

"StartUp Academy 2015 - ha continuato il professore Faraci - si concluderà con il contest tra i progetti d’impresa presentati dai team finalisti che saranno valutati da una commissione giudicatrice finale che designerà i tre migliori progetti che si aggiudicheranno: la partecipazione gratuita a StartUp Weekend Catania 2015, evento che riunisce sviluppatori, designer, esperti di business e marketing, product manager e in generale soggetti che nutrono interesse per il mondo dell’innovazione; l’assistenza alla predisposizione del Business Plan relativo alla business idea proposta, attraverso un percorso di tutoring specializzato, che fornisca ai partecipanti gli strumenti necessari per la redazione del vero e proprio piano d’impresa; l’accesso alla fase finale della Start Cup Catania 2015, business plan competition collegata al Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI); eventuali premi in denaro, assicurati da sponsors istituzionali, pubblici e/o privati, individuati attraverso apposite convenzioni stipulate con il Capitt".

L’Opening day di StartUp Academy 2015 si è concluso con gli interventi di Martina Racco, di Archicart, startup vincitrice di StartCup Sicilia 2014, di Giovanni Milazzo della startup Kanèsis, secondo classificato a StartUp Academy 2014 e di Francesco Spampinato di Uniflat, startup vincitrice della scorsa edizione di StartUpAcademy.

D L M M G V S
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31